Istituto di Psicoterapia del bambino e dell’adolescente

Fondato nel 1975

Volumi

Percorsi di trasformazione nella cura analitica

Francesco Mancuso

"Con questo libro ho pensato di dare vita a uno spazio in cui raccogliere le mie riflessioni maturate, nel corso degli anni, intorno a quell'area dello sviluppo, ad alto potenziale traumatico, che chiamo area della confu­sione dei linguaggi e alle molteplici forme in cui essa si può trasformare e presentare nella cura analitica. Si è inizialmente trattato di un tentativo di comprendere e approfondire le intuizioni di Ferenczi sullo sviluppo del bambino in relazione con l'ambiente, che poi è sfociato nel progetto di renderle strumenti utilizzabili nella pratica clinica.

Mi è sempre parso che il concetto di confusione delle lingue, a volte banalizzato per la sua ovvietà, nascon­desse delle profonde e inconsce radici, e presentasse delle insidie non sempre evitabili nelle relazioni umane; insidie che sono ugualmente annidate nelle relazioni terapeutiche. Le loro conseguenze si verificano nono­stante i sofisticati strumenti di cui oggi la psicoanalisi è dotata; a volte, esse si concretizzano pericolosamente sia in seguito al disinvolto utilizzo della condizione libera e fluttuante del terapeuta e dei suoi più moderni derivati, sia in seguito al rigido mantenimento di barricate a difesa del setting» (dalla Presentazione).

FRANCESCO MANCUSO, ha conseguito la laurea in Medicina presso l'Università di Milano, specializzandosi successivamente in Neuropsichiatria Infantile. Insegna presso la Scuola di Specializzazione dell'Istituto di Psicoterapia del bambino e dell'adolescente di Milano, dove ricopre attualmente anche la carica di Presidente del consiglio direttivo dell'Istituto e di coordinatore di redazione del "Quaderno dell'Istituto di Psicoterapia del bambino e dell'adolescente". E membro ordinario della Società Psicoanalitica Italiana e autore di numerosi articoli pubblicati su riviste scientifiche.