Istituto di Psicoterapia del bambino e dell’adolescente

Fondato nel 1975

Seminari

Parental brain. Il cervello dei genitori e le implicazioni per lo sviluppo del bambino e della relazione

Prof.ssa  Alessandra Simonelli. Docente di Psicopatologia dello Sviluppo Dipartimento di Psicologia dello Sviluppo e della Socializzazione dell'Università di Padova

28 gennaio 2017

Orario 09:30/13:00

Il seminario intende presentare i risultati di ricerche svolte nell’ambito dello studio parenting, secondo la prospettiva e i modelli e metodi di indagine riconducibili all’approccio del parental brain, che considera i meccanismi e il funzionamento neuro-fisiologico dell’adulto come oggetto di studio centrale nella comprensione dei processi di comprensione e sensitivity nei confronti delle richieste del bambino, fondamentali per l’attivazione dei comportamenti di cura e protezione utili alla sopravvivenza del piccolo, in senso evoluzionistico, ma anche alla costruzione delle interazioni e della relazione primaria con lui. 

Attualmente esistono molti dati neuro-fisiologici relativi ai cambiamenti psico-fisiologici dell’adulto di fronte alle richieste del bambino, soprattutto quando connesse ai bisogni primari di protezione che richiedono non solo la capacità di intercettare la richiesta, ma anche la possibilità di attivare comportamenti adeguatamente protettivi ed efficaci nei confronti del piccolo.

Questo tipo di ricerca, volta a comprendere i processi affettivi e cognitivi sottostanti i comportamenti di cura da parte dei genitori, si focalizza su un approccio che coinvolge più livelli di rilevazione e di analisi dei dati, a partire dagli indici neurobiologici (fMRI, EEG), a quelli fisiologici (ritmo cardiaco, conduttanza cutanea, temperatura), fino alla valutazione dei comportamenti diadici e triadici adulto-bambino in condizioni naturalistiche e/o sperimentali (interazioni adulto-bambino).

Il seminario, quindi, prevede la presentazione dei risultati di queste ricerche in ambito nazionale ed internazionale e un’ampia riflessione sulle implicazioni cliniche relativa all’assessment e agli interventi precoci di sostegno o di cura delle interazioni e delle relazioni del bambino con i suoi adulti di riferimento.