Istituto di Psicoterapia del bambino e dell’adolescente

Fondato nel 1975

Criteri di ammissione

L'ammissione è riservata a medici e psicologi, iscritti ai relativi Ordini Professionali. La scuola è strutturata a numero chiuso con un massimo di 20 allievi per anno. I criteri di ammissione avvengono tramite esame dei titoli e due colloqui tesi a favorire un momento di conoscenza ed approfondimento fra le motivazioni dei candidati e l'offerta formativa della scuola.

Verrà considerato titolo preferenziale l'aver già effettuato o l'avere in corso una psicoterapia analitica o quantomeno l’impegno ad iniziarla entro il I anno della Scuola.

La frequenza dei corsi è obbligatoria. Il modello della domanda di iscrizione è scaricabile al seguente link 'modulo'.

Le domande di ammissione possono essere inviate da gennaio a dicembre di ogni anno.

I colloqui di ammissione sono gratuiti.

Costi della Scuola e associatura Psiba

La retta annuale è di 3.800,00 euro esente da iva, da saldare in quattro rate.

La retta comprende:

  • la partecipazione alle lezioni (e relativo materiale didattico), ai seminari trasversali e alle iniziative scientifiche dell’Istituto rivolte anche ad esterni
  • le supervisioni ed esercitazioni psicodiagnostiche di gruppo e non quelle individuali previste per il III e IV anno di corso, propedeutiche al lavoro di tesi finale
  • tutti i numeri del Quaderno di Psicoterapia del Bambino e dell’Adolescente edito da Mimesis con uscita semestrale.

Lo studente diviene a pieno titolo Socio dell’Istituto con:

  • l'opportunità di accedere sin dal primo anno alla vita societaria partecipando direttamente alle attività dei Comitati (Scientifico, Redazionale, Formazione e Relazioni, Area clinica e di Ricerca), con la possibilità di proporre progetti ed iniziative scientifiche
  • la possibilità di partecipare a gruppi tematici di approfondimento e ricerca clinica o supervisione di gruppo serali
  • la possibilità di interfacciarsi con il direttivo della Onlus “LeParoleFannoCose” per partecipare ad eventuali selezioni per ricoprire incarichi lavorativi specifici a progetto o per proporre progetti di intervento per ospedali, scuole, tribunali, servizi, istituzioni pubbliche e private che la Onlus potrebbe promuovere cercando sovvenzioni o fondi per la realizzazione.

Metodologia didattica

La scuola si articola in quattro anni. I corsi iniziano a dicembre e si svolgono in un giorno della settimana dal lunedì al giovedì, diverso per ogni anno di Corso dalle 08:30 alle 14:30.
Inoltre, i seminari scientifici che si tengono il sabato fanno parte della formazione didattica prevista per gli specializzandi per un totale di 60 ore annuali.

Sin dal I anno gli specializzandi si costituiscono come un gruppo di lavoro condotto dai docenti, che settimanalmente, discute ed approfondisce i temi teorico-clinici della psicoterapia psicoanalitica con bambini, adolescenti e adulti, soprattutto attraverso la discussione di casi clinici seguiti nel tirocinio.
Nel I anno la formazione teorico-clinica al processo diagnostico si svolge soprattutto attraverso supervisioni, in gruppo ed individuali, di casi clinici.
Nel II anno si affronta il tema fondamentale del passaggio dalla consultazione all’organizzazione dei diversi setting in riferimento ai differenti quadri clinici.
In entrambi gli anni si svolge il corso di Infant Observation così com'è stato ideato da Esther Bick. Tutti gli allievi hanno la possibilità di seguire puntualmente lo sviluppo della mente del bambino in relazione con la madre nei primi due anni di vita, attraverso le risonanze controtransferali suscitate dal materiale osservativo negli osservatori stessi e in ogni membro del gruppo di discussione.
Il III e il IV anno sono caratterizzati dall’approfondimento della tecnica della psicoterapia infantile, adolescenziale  e degli adulti nei diversi setting (individuale, familiare, di coppia, di gruppo, istituzionale).

Esami e supervisioni

Al termine di ogni anno gli allievi dovranno sostenere un esame che consiste nella presentazione scritta e in una discussione orale di una tesina su casi clinici seguiti dall’allievo.

Alla fine del corso quadriennale gli allievi dovranno presentare e discutere una tesi teorico-clinica su due casi, uno di trattamento di un bambino, l'altro di un adolescente o giovane adulto, seguiti in psicoterapia da due anni con la supervisione di due differenti supervisori, che comprovi la capacità di lavorare terapeuticamente sia con soggetti in età evolutiva, sia con gli adulti.

ATTIVITÀ DI FORMAZIONE CONTINUA POST-DIPLOMA

Conseguito il diploma, gli specializzati possono continuare ad essere soci dell'associazione PsiBA pagando una quota associativa annuale ridotta per i primi due anni che comprende:

Partecipazione gratuita a tutte le attività di ricerca, aggiornamento, seminari e convegni organizzati dall'Istituto

Abbonamento alla rivista Quaderno dell'Istituto di Psicoterapia del Bambino e dell'Adolescente

Partecipazione ad un costo contenuto ai gruppi di formazione teorica e di supervisione clinica.